DL Infrastrutture: potenziati i controlli sul trasporto pubblico e fondi per il Sud

DL Infrastrutture: potenziati i controlli sul trasporto pubblico e fondi per il Sud

Il DL Infrastrutture in considerazione dell’andamento della crisi pandemica e della ripresa delle attività lavorative e didattiche ed in riferimento al trasporto pubblico locale, prevede che le Regioni possano utilizzare una quota  delle risorse assegnate dal Governo per erogare servizi aggiuntivi e anche per potenziare i controlli.

Non solo trasporto pubblico: parcheggi riservati alle donne in gravidanza e ai genitori con bebè a bordo e multe salate a chi occuperà indebitamente gli stalli riservati.Il dl contiene misure per migliorare i servizi di trasporto e per agevolare gli investimenti in infrastrutture Tra le misure c’è quella che introduce gli “stalli rosa”, posteggi riservati alle donne incinte e ai genitori con figli fino a due anni. Le aree avranno una normativa specifica che prevede la richiesta del permesso in Comune

Ai Comuni verrà data la facoltà di riservare posti di sosta, a carattere permanente o temporaneo, ai veicoli adibiti al trasporto delle persone con disabilità. Nel provvedimento sono anche previsti incentivi per consentire la sosta gratuita disabili all’interno delle strisce blu, nel caso lo stallo riservato risulti occupato

ECONONUS AUTOMOTIVE-Considerati gli effetti prodotti dall’emergenza epidemiologica, in particolare quelli legati ai ritardi nella produzione e all’allungamento dei tempi di immatricolazione e consegna dei veicoli acquistati, si prevede che la conclusione della procedura informatica per confermare la prenotazione dell’ecobonus per le categorie M1, M1 speciali, N1 e L possa avvenire:- entro il 31 dicembre 2021, se l’inserimento è avvenuto tra il 1 gennaio 2021 e il 30 giugno 2021,- entro il 30 giugno 2022, se l’inserimento avviene tra il 1 luglio 2021 e il 31 dicembre 2021.Per garantire e ottimizzare l’utilizzo dei fondi destinati all’acquisto di veicoli meno inquinanti M1, compresi nella fascia di emissione 0-60 grammi di CO2, le risorse previste per l’Extrabonus vengono riallocate sul fondo ordinario dell’incentivo Ecobonus.

ALITALIA-Il decreto prevede la procedura per la cessione del marchio “Alitalia”, aperta ai titolari di licenze di esercizio di trasporto aereo o di certificazioni di operatore aereo.In particolare sono state confermate le garanzie per i passeggeri titolari di titolo di viaggio e voucher o titoli analoghi emessi dall’amministrazione straordinaria. L’indennizzo, quantificato in misura pari all’importo del titolo di viaggio, verrà erogato esclusivamente nell’ipotesi in cui non sia garantito al contraente analogo servizio di trasporto, conformemente alla disciplina europea.

SUD-Il decreto interviene sulla riduzione dei divari di dotazione infrastrutturale del Mezzogiorno e nell’offerta di sostegno alla capacità progettuale dei Comuni e delle Regioni meridionali. L’inserimento del Ministro per il Sud e la Coesione territoriale nella cabina di regia per l’edilizia scolastica garantirà un riparto di risorse più equo sul piano territoriale per la costruzione di scuole dell’infanzia e asili nido. La dotazione di 120 milioni di euro prevista per la progettazione territoriale, consentirà a 4600 Comuni italiani (tutti quelli sotto i 30mila abitanti nel Sud e nelle aree interne) di dotarsi di un “parco progetti” adeguato alle tante opportunità che ai Comuni stessi vengono offerte in questi anni, con il PNRR, con il FSC, con i fondi strutturali.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: